Bando per l’assegnazione di 1 Borsa di Ricerca nell’ambito di un contratto con Galilei Engineering S.r.l.

Con riferimento al contratto di ricerca “Analisi e al miglioramento di una tecnologia di efficientamento di sistemi energetici industriali” sottoscritto in data 01 ottobre 2015 tra l’Università degli Studi di Padova – Centro interdipartimentale di ricerca “Centro studi di Economia e Tecnica dell’Energia Giorgio Levi Cases” di seguito denominato Centro “Levi Cases” e Galilei Engineering S.r.l., con scadenza il 30 settembre 2016, è aperta una selezione per n. 1 borsa per attività di ricerca dell’importo mensile di Euro 1.100,00 e della durata di 6 (sei) mesi, relativa ad una ricerca sul tema: “Coltivazione di microalghe come biofiltro per la CO2: Selezione delle specie e ottimizzazione del sistema di coltura”, da svolgersi presso il Dipartimento di Ingegneria Industriale sotto la direzione scientifica del prof. Alberto Bertucco.

 

Il candidato deve possedere il titolo di laurea magistrale in Ingegneria Chimica e dei Processi Industriali (tutti gli ordinamenti) o in Biotecnologie Industriali o laurea equipollente.

 

La domanda in carta semplice, corredata di fotocopia di un valido documento di riconoscimento, unitamente al curriculum vitae, a copia o certificazione del titolo universitario, alle pubblicazioni o altri titoli che il candidato stesso riterrà opportuno allegare, dovrà pervenire alla Segreteria del Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università degli Studi di Padova entro e non oltre le ore 13.00 del 14 marzo 2016.

 

La domanda dovrà essere presentata attraverso una delle seguenti modalità:

1) inviata, tramite raccomandata postale con Avviso di Ricevimento (A.R.), al seguente indirizzo:

Al Direttore del Centro “Levi Cases” dell’Università degli Studi di Padova, via Marzolo, 9 – 35131 Padova. Per il rispetto del termine non faranno fede il timbro e la data dell’ufficio postale accettante.

2) consegnata a mano direttamente alla Segreteria del Centro “Levi Cases” – piano terra – in via Marzolo, 9, 35131 – Padova, nel seguente orario: da lunedì a venerdì, ore 09:00-13:00.

3) inviata attraverso un messaggio di posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo: centro.levicases@pec.unipd.it, entro il giorno di scadenza del bando. In questo caso, i documenti per i quali sia prevista la sottoscrizione in ambiente tradizionale devono a loro volta essere sottoscritti dal candidato con la propria firma digitale e trasmessi dal candidato esclusivamente mediante PEC. I documenti informatici (domanda, allegati alla domanda, documento di identità) privi di firma digitale saranno considerati come non sottoscritti. Devono essere utilizzati formati statici e non direttamente modificabili, privi di macroistruzioni o codici eseguibili, preferibilmente pdf.

La ricevuta di ritorno verrà inviata automaticamente dal gestore di PEC, per cui non risulta necessario chiamare gli uffici universitari per sincerarsi dell’arrivo, né risulta necessario spedire alcunché di cartaceo.

 

Sulla busta dovranno risultare le indicazioni del nome, cognome e indirizzo del concorrente; inoltre dovrà essere riportata la dicitura “Bando n. 2016CLC001”, in caso di scelta della modalità di invio tramite PEC tale dicitura dovrà essere indicata nell’oggetto del messaggio di posta elettronica.

 

Non saranno ammessi i candidati le cui domande pervengano, per qualsiasi motivo, successivamente al suddetto termine.

 

Nella domanda di ammissione, redatta in carta libera, i soggetti esterni dovranno dichiarare sotto la propria responsabilità il cognome e il nome, la data e il luogo di nascita, la residenza, l’eventuale recapito telefonico, insussistenza di situazioni comportanti incapacità di contrattare con la Pubblica Amministrazione, la puntuale dichiarazione del possesso dei requisiti sopra elencati, la dichiarazione di non avere rapporto di coniugio o un grado di parentela o affinità, fino al quarto grado compreso, con un professore o un ricercatore di ruolo appartenente al Dipartimento o alla struttura sede della ricerca ovvero con il Rettore, il Direttore Generale o un componente del Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo e l’esatto recapito cui indirizzare eventuali comunicazioni. I candidati stranieri dovranno, altresì dichiarare, di avere adeguata conoscenza della lingua italiana.

 

Saranno considerati titoli: il voto e la tesi di laurea, o di altro titolo universitario, eventuali pubblicazioni scientifiche, la conoscenza di altre lingue ed ogni altra documentata attività di studio e di ricerca del candidato.

 

La selezione avverrà sulla base della valutazione comparativa dei titoli presentati dai candidati.

 

La Commissione si riserva di invitare i candidati ad un colloquio con un preavviso di almeno 15 giorni.

 

L’erogazione delle borse non rappresenta in alcun modo un rapporto di lavoro dipendente né con l’Università né con l’Ente erogatore dei fondi. Le borse di studio di cui al Regolamento di Ateneo non sono soggette alle ritenute fiscali, così come previsto dall’art. 4, comma 3, della legge n. 210 del 03/07/1998. È a carico del fruitore della borsa l’assicurazione contro le malattie.

 

Il Centro “Levi Cases” si impegna ad estendere ai vincitori della borsa l’assicurazione infortuni, a carico dei finanziamenti derivanti dal contratto di ricerca suddetto.

 

 

Padova, 26 febbraio 2016

 

 

IL DIRETTORE

Prof. Alberto Bertucco

Condividi